Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

ALLERGIE .

ALLERGIE

L'allergia è una reazione anormale e specifica dell'organismo che avviene in caso di contatto con sostanze estranee che nella maggior parte delle persone di norma non generano disturbi. Di solito il sistema immunitario difende l'organismo da proteine estranee "dannose" scatenando una reazione per eliminarle. L'allergia si può considerare un'alterazione della risposta immunitaria: una sostanza normalmente innocua (allergene) viene considerata nociva e per questo motivo attaccata dalle difese immunitarie dell'organismo.

La categoria di anticorpi che entra in gioco in una risposta allergica prende il nome di immunoglobuline E (IgE).

Le IgE reagiscono con l'allergene (alimentare o inalante) formando un complesso specifico antigene-anticorpo. Questo scatena una serie di reazioni a cascata, cui intervengono altri componenti del sistema immunitario responsabili dell'insorgenza dei sintomi allergici (in particolare l'istamina).

In genere le reazioni allergiche sono immediate e con caratteristiche ben definite; in particolare localizzate in specifici distretti (cute, vie respiratorie e apparato digerente).

Il RAST test (test radioallergoassorbente) è un esame del sangue volto alla ricerca di anticorpi diretti verso specifici allergeni (ambientali e alimentari). In questo modo si valuta la presenza di immunoglobuline E a conferma di una reazione allergica in atto al momento dell'esecuzione del test.


Il RAST test viene effettuato impiegando membrane di nitrocellulosa cui vengono fatti adsorbire precedentemente specifici allergeni (alimentari e/o inalanti). In una prima fase di incubazione, il sangue viene posto a contatto con la membrana di nitrocellulosa, al fine di individuare l'eventuale presenza nel campione di immunoglobuline di classe E (IgE). Si sfrutta la specificità del legame antigene-anticorpo. In una seconda fase di incubazione, l'impiego di uno specifico anticorpo secondario consente il riconoscimento del complesso antigene-anticorpo creatosi nella prima fase nelle aree di reazione.  Nella terza fase di incubazione la streptavidina coniugata con fosfatasi alcalina si lega alla biotina fissata nella seconda fase. L'aggiunta del substrato finale induce un viraggio enzimatico della fosfatasi alcalina con formazione di precipitati. La colorazione è direttamente proporzionale alla concentrazione di anticorpi specifici del sangue (IgE). L'intensità della colorazione, in rapporto ad una curva di calibrazione, viene valutata con lettura computerizzata.

I risultati ottenuti vengono raggruppati in classi sulla base della concentrazione di IgE del campione.

GRUPPI DI ALLERGENI TESTATI

20 alimenti
F2 latte vaccino, F1 albume, F75 tuorlo, F4 farina di grano, F8 farina di mais, F14 farina di soia, F12 piselli, F13 arachidi, F15 fagioli, F25 pomodoro, F45 lievito, F48 cipolla, F85  sedano, F24 gambero, F23 granchio, F3 merluzzo, F40 tonno, F59 polpo, F81 formaggio molle,  F82 formaggio fermentato.
 
20 inalanti
D1 dermatophagoides pteron, D2 dermatophagoides farinae, D70 acarus siro, HX polvere di casa, M6 alternaria alternata, M3 aspergillus fumigatus, M2 cladospordium herbarum, E1 epitelio di gatto, E5 forfora di cane, GM1 mix graminacee, WM2  mix erbe, I1 apis mellifera (ape), I3  vespula species (vespa), K82 lattica di gomma, T3 betulla (betula verrucosa), T1 acero (acer negundo), T14 pioppo (populos deltoides), T7 quercia (qercus alba), T9 olea europea (olivo), T11  platanus acerifolia (platano).

10 alimenti 10 inalanti
DM1 mix ambientale, M6 alternaria alternata, M3 aspergiullus fumigatus, GM1 mix graminacee, WM2 mix erbe, T3 betulla (betula verrucosa), T14 Pioppo (populos deltoides), T9 olea europea (olivo), T11 Platanus acerifolia (platano), F2 latte vaccino, F1 albume, F75 tuorlo, F4 farina di grano, F25 pomodoro, F45 lievito, F24 gambero, F13 arachidi, F97 cacao, F26 maiale, F27 manzo.